Sorting by

×
Vai al contenuto

Belcanto, scrittori e religiosità. Al campo di Marengo i Rievocatori incontrano la Pace

Rievocazione storica, belcanto, scrittori teenager, religiosità: sabato 4 e domenica 5 maggio 2024 il polo culturale di Marengo sarà il set per celebrare la grandeur di Napoleone I di Francia.

La Cavalcata di Pace inizierà sabato mattina alle 9:30 dalla cascina di Torre Garofoli (già Quartier generale francese alla battaglia di Marengo, 14 giugno 1800). Il corteo di cavalieri al trotto sarà scortato dalla ”Scuderia motorizzata di Marengo” sull’itinerario di sentieri campestri per trasferire alla villa Delavo a Marengo la Convenzione di Alessandria (15 giugno 1800). La fusion di sound rock di motociclette e crepitio di zoccoli di cavallo solcherà l’agro di Fraschéta già esplorato dalle scaramucce di soldati. ”Il club di biker – è stato asserito dal Sostituto Commissario Claudio La Piana – iscritti al motoclub Polizia di Stato (delegazione di Asti) è proattivo per promuovere le connessioni efficaci sul nostro territorio”.

La premiazione cioè l’epilogo di ”Marengo e il belcanto nel mondo” (prima edizione) avverrà alle 21 all’auditorium: la platea sarà sedotta dalla rosa di arie sublimi estratte dall’opera lirica Tosca di Giacomo Puccini e interpretate dalla voce sonora incantevole di Tomoko Okabe (soprano), Alberto Mastromarino (baritono), Piero Giuliacci e Valerio Perna (tenori) e dal Maestro Umberto Battegazzore al pianoforte. ”L’occhio – è stata la voce di Battegazzore (associazione Lyricum) – è caduto sulle melodie idonee a esaltare la liaison di Tosca e Marengo”.

Il trait d’union sarà temprato dal pool di reenactor scelto per esplodere il colpo letale al pittore bonapartista Mario Cavaradossi. Lo spettacolo è gratuito e la prenotazione è suggerita (3404636046 e 3355304775).

Il picchetto d’onore dirimpetto alla statua di Napoleone Primo Cònsole aprirà il meeting domenica alle 11 al cortile d’onore alla villa Delavo e poi sarà diffusa la lista di vincitori al premio ”La penna di Napoleone”. ”L’iniziativa targata Unione Giornalisti e comunicatori europei (Ujce), Scuola europea di Rievocatori napoleonici (Sern), edizioni Sisifo – è stato asserito dall’avvocato Massimo Taggiasco – e ristretta ai discenti di età <14–20> anni iscritti alle scuole d’Italia è mirata a connettere la gioventù alla scrittura e alla saga cresciuta sul sito di Marengo”.

”La Provincia di Alessandria – è stato riferito dal Presidente Enrico Bussalino – è sensibile al brand internazionale Marengo: il restyling recente all’auditorium è incline alle iniziative qui rodate per proporre la cultura attraverso l’arte, la storia, lo spettacolo, l’eco-sostenibilità”.

Il teologo domenicano Angelo Bellon illustrerà il cattolicesimo vissuto dall’Imperatore dei Francesi alla lectio magistralis ”La conversione di Napoleone”. La conferenza allestita dal circolo Santa Maria di Castello insieme al movimento Cristiano lavoratori e a Cathedra Alexandriae, inizierà alle 15:30 all’auditorium. Il suffragio ai caduti di Marengo sarà offerto alla santa messa celebrata dal Padre domenicano alle 16:15 alla chiesetta al borgo antico definito dalla torre di Teodolinda.

”Marengo – è stato aggiunto dal curatore Efrem Bovo (Complesso di Marengo) – trasmette la cultura territoriale: la sinergia di associazioni e volontari è decisiva”.