Aspettando Taranto si discute di futuro

  • di


Dal 21 al 24 ottobre 2021 a Taranto, città scelta come simbolo delle crisi sociali e ambientali causate dall’Ilva, si svolgerà la 49ᵃ settimana sociale dei cattolici italiani sul tema «Il Pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro e futuro. #Tuttoèconnesso», argomento che nasce dalle encicliche di Papa Francesco, in particolare, “Laudato Sii” e da ciò che l’avvento della pandemia ha reso noto a tutti: ambiente, economia e società tutto è connesso. L’unione di questi aspetti culmina, nel concreto, nella realizzazione di un’ecologia integrale. In attesa dell’evento nella città pugliese, a Marengo il 4 ottobre 2021 ci si prepara discutendo di futuro; infatti, l’auditorium riapre le porte per l’occasione, in seguito a ristrutturazioni, per un talk organizzato dall’Unione Giornalisti e Comunicatori Europei (UJCE) per il Movimento Cristiano Lavoratori, nel quale Efrem Bovo sarà il mediatore del dibattito e lo scambio di riflessioni sui temi della settimana sociale con istituzioni locali e rappresentanti commerciali dell’alessandrino, tenendo conto del rapporto tra ambiente, lavoro e società, valutando miglioramenti e svolte per il futuro.
Afferma Bovo in merito: “vogliamo intessere un dialogo costruttivo con le istituzioni locali, nazionali ed europee per muovere tutti insieme passi decisivi. Tanto più che con il programma European Green Deal e nel quadro del piano Next generation Ue, l’Europa ha compiuto delle scelte che vanno proprio nella direzione della sostenibilità, con l’obiettivo di ridurre le emissioni nette di carbonio a zero entro il 2050 e ridurre le disuguaglianze sociali. Il piano delle proposte concrete per la vita delle persone (stili di vita) e delle comunità, per le imprese e l’economia e per la politica e l’amministrazione – a livello locale, nazionale, europeo e globale – rimane fondamentale.”
C.C.