Un anello commemorativo i 200 anni della morte di Napoleone Bonaparte

  • di

L’anello, ispirato ai decori monumentali del Mausoleo di Napoleone, sul quale l’artista ha incastonato una effige commemorativa, racconta una storia di passioni. Quella dell’orafo che l’ha realizzato, Giuseppe Donato, la storia di un ragazzo che sognava di imparare un’arte in grado di fargli battere il cuore, che con perseveranza, chino sul suo banchetto da orafo, ha continuato a seguire l’amore per quest’arte, il mestiere dei sogni, a produrre opere che raccontano storie di battaglie e di fatiche. Oggi “SpartanRing è un nome famoso nel mondo, e ogni creazione è la testimonianza di un combattente che non si è mai arreso davanti alle difficoltà ma ha sempre trovato la forza di rialzarsi.

Ma racconta anche la passione per la Storia dei reenactors che si sono riuniti a Marengo il 5 maggio per le stanze di Longwood, il 12  e 13 giugno per la “Petit Battaille” e il 26 e 27 giugno per le prime sessioni di lavoro della Scuola Europea dei Rievocatori Napoleonici.

E proprio a conclusione delle giornate, il Consigliere della Provincia, Maurizio Sciaudone, consegnandogli l’anello dell’artista Donato, ha voluto sottolineare l’impegno e la dedizione di Efrem Bovo per Marengo, dichiarando: “È un effige sociale per un anno particolare in cui Marengo torna ad essere crocevia culturale”.

S.P.