Trump mette pace tra Kosovo e Serbia

Una grande notizia battuta dall’ANSA che illustra come il Presidente serbo Vucic e il premier del Kosovo Thaci abbiano firmato alla Casa Bianca in presenza del Presidente Americano Donald Trump un accordo sulla normalizzazione dei rapporti economici tra Serbia e Kosovo.

Questa è una grande notizia per posare una prima pietra al fine di migliorare i rapporti tra i due Paesi che negli ultimi anni sono stati parecchio conflittuali dove a mio parere anche la mediazione e la negoziazione dell’Europa è stata abbastanza inefficace.

Soprattutto controversie che hanno origine dal problema etnico fino a quello della demarcazione territoriale per la ridefinizione dei confini. Vorrei citare a tal proposito il discorso tenuto da Slobodan Milosevic a Pristina nel 1987 dove si proclama difensore dei suoi connazionali nel Kosovo. Vorrei rimarcare l’attenzione sulla continua presenza di guerre latenti che rischiano di esplodere da un momento all’altro come abbiamo assistito al ritorno della tensione tra Serbia e Kosovo. La situazione del Kosovo era ben diversa dalle altre Repubbliche Federali che formavano la Jugoslavia e sono diventati Stati, in quanto il Kosovo era parte integrante della Serbia ma popolata soprattutto da albanesi e musulmani.

Nel 1999 la guerra in Kosovo tra serbi e kosovari L’esercito della Nato intervenne bombardando Belgrado. Il Kosovo si è separato dalla Serbia proclamando la sua indipendenza nel 2008 riconosciuta dagli USA e dall’Unione Europea ma, non trovando però un accordo definitivo con il governo di Belgrado e Belgrado oltre a considerare il Kosovo ancora un suo territorio, continua a non riconoscere Pristina come capitale del Kosovo e le minoranze etniche continuano a rappresentare un difficile problema.

Penso che la firma di questi accordi bilaterali tra Serbia e Kosovo rappresenti un importante successo dell’Amministrazione Trump, nel suo ambizioso progetto di raccogliere successi internazionali in vista soprattutto delle elezioni per la Presidenza degli Stati Uniti che si terranno a novembre di quest’anno.