Vai al contenuto

Belcanto, storia e arte letteraria all’auditorium Marengo

Sabato 22 giugno alle 21 il belcanto allieterà l’auditorium Marengo e la cerimonia di premiazione al primo concorso letterario ”La penna di Napoleone” promosso per unire la scrittura e la saga cresciuta sul sito di Marengo ai discenti di età <14–20> anni iscritti alle scuole d’Italia.

La piuma unita all’arnese sottile per scrivere a mano e, così, versare l’inchiostro sul foglio di carta per perpetuare le emozioni sarà donata alle scrittrici emerse sul podio: Andrea Maria Cavazza (”Il fanciullo innamorato”) e Noemi Sonia Destefanis (”Evangeline”) iscritte all’istituto ”Benvenuto Cellini” di Valenza, Giulia Angelica Malvicini (”Notte prima della Battaglia”) diplomata al liceo classico ”Giovanni Plana” di Alessandria e oggidì immatricolata all’università ”Amedeo Avogadro”, Anna Delfino Rossino (”Un nuovo capitolo”) iscritta al liceo linguistico ”Cesare Balbo” di Casale Monferrato.

La platea sarà sedotta dalla liaison estesa dagli elaborati scelti dalla giuria di giornalisti e scrittori amministrata dall’avvocato Massimo Taggiasco (direttore Alessandria24) alle arie suggestive più gradite al compositore Giacomo Puccini estratte dal repertorio lirico francese e esposte dal soprano Tomoko Okabe, dal baritono Filippo Polinelli, dal pianoforte sfiorato dal Maestro Umberto Battegazzore.

Marengo unisce la cultura alla nostra area vasta. Napoleone è stato l’autore di due opere letterarie: il pamphlet ”Le souper de Beaucaire” (1793) e la novella romantica ”Clisson et Eugénie” (1795). La glossa ”Santa Elena, piccola isola” vergata dal fanciullo còrso irrobustisce il motto ”Il letterato è chi sa e fa professione di sapere” scritto dal poeta Alberto Savinio (Atene, 25 agosto 1891 – Roma, 5 maggio 1952).

Il Comitato d’onore esteso al Presidente Enrico Bussalino (Provincia di Alessandria) e al delegato provinciale Maurizio Sciaudone (Polo di Marengo) è atteso alla cerimonia di premiazione allestita dall’Unione Giornalisti e Comunicatori europei (Ujce), edizioni Sisifo e promossa dalla fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.